Si è conclusa con successo la prima edizione di Officina Robotica, l’innovativo progetto didattico promosso da VIVIgas con l’obiettivo di avvicinare gli alunni delle scuole primarie e secondarie ai temi della tecnologia e dell’automazione, con lo scopo di aiutarli a comprenderne le potenzialità e stimolarli a sviluppare applicazioni innovative per il mondo dell’energia, dell’ambiente e della sostenibilità.

Un concorso finale aperto a tutte le classi che hanno aderito al progetto ha permesso di premiare gli elaborati degli studenti che meglio hanno valorizzato il legame tra energia e meccanica.

Di seguito le scuole vincitrici.

SCUOLA PRIMARIA:

Cesare Battisti di Brescia – Classe 5^  € 500 + 5 mBot

SCUOLA SECONDARIA:

Secondaria II grado E.Fermi di Frascati (Roma) –Classi 2^D/2^I    € 500 + 5 Arduino Starter Kit

Il progetto Officina Robotica ha l’obiettivo di trasferire ai giovani studenti conoscenze sulle tecnologie dell’artigianato digitale, utilizzando robot e sistemi informatici precostituiti, per risolvere problematiche più o meno complesse relative all’energia e ai temi della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente. Attraverso la partecipazione attiva ai laboratori in classe, con programmi specifici per le diverse fasce d’età, i maker “in erba” hanno potuto sperimentare e apprendere tecniche di costruzione di macchine interattive e automatiche, principi e applicazioni di Arduino, attività di programmazione e creazione.

Andrea Bolla, Amministratore Delegato di VIVIgas, commenta: ”Questo nuovo progetto didattico rappresenta a pieno l’impegno dell’azienda nel promuovere la cultura dell’innovazione sui temi dell’energia, dell’ambiente e della sostenibilità partendo dai banchi di scuola. Le tecnologie digitali possono essere di grande aiuto nell’affrontare le sfide ambientali della nostra epoca: è importante quindi conoscerle e imparare ad applicarle, a dimostrazione del fatto che la tecnologia può lavorare al servizio dell’energia per il pianeta e per i suoi abitanti. Gli studenti coinvolti si sono dimostrati entusiasti e interessati, questo ci spinge a continuare su questa strada, cercando di accrescere e differenziare sempre più l’offerta dei nostri progetti didattici”.

 

Nova del Gruppo Sole 24 Ore è stato Media Partner del progetto il quale ha inoltre ottenuto il patrocinio di: Provincia di Verona e Comune di Verona, Provincia di Monza-Brianza, Provincia di Varese, Provincia di Como, Provincia di Bresci e dall’Università degli Studi di Padova.